top of page

Corpi Elettrici

10 - 11 Maggio | ore 20:30

​Di Fabio Casano
Regia Gennaro Maresca
Con Ilaria Felter, Domenico Fiorillo, Antonio Somma

Produzione B.E.A.T. teatro

corpi elettrici.jpg

I CORPI SI SCARICANO.

Questa la possibilità che indaga Corpo Elettrico. Dei corpi stanchi, in lotta per una dose di adrenalina, in cerca di carica, perché essere stanchi è una malattia. Ape, Mosca e Nero sono uno spaccato generazionale della società della stanchezza, che vivono il loro corpo in piena agonia, sono degli insetti in gabbia che si interrogano sulla possibilità di vivere totalmente scarichi, con la spina staccata, in un mondo che spinge al massimo. Si ritrovano in cura, attaccati a dei fili che pompano volt nelle vene, come fossero tre pile vecchie, da buttare. Devono trovare il pezzo di corpo elettrico, la parte del corpo da dove parte il loro vibrare. Allora ballano notti intere, corrono, scopano, piangono, si dimenano, sono il corpo che vibra fino alla fine. Essere stanchi. Essere morti. Essere vivi. Un ciclo infinito dove anche ricordare richiede uno sforzo di energia che in questo mondo non può essere sprecata. È un viaggio attraverso la cura o la non cura del corpo. E dell’anima forse. “E se il corpo non fosse l’anima, l’anima cosa sarebbe?” (W. Whitman)

Testo Finalista XXI Edizione Premio InediTO Colline Torino 2022

Altri crediti: 

Musiche originali Raffaello Basiglio

Assistente di produzione Roberta de Pasquale

Costumi Rachele Nuzzo

Potrebbero Interessarti

bottom of page